Gianni Agnelli: Il Signore del Mare


Comments are off for this post.

Gianni Agnelli: Il Signore del Mare


Gianni Agnelli soprannominato l’Avvocato, sebbene non lo sia mai stato, era un imprenditore, il maggiore azionista della Fiat.

Piemontese, nato a Torino ma, uomo di mare, tra le sue passioni “la Juventus e la Ferrari” annoverava anche quella per la vela, le sue barche un vero spettacolo e non ultima la passione per la buona cucina.

Negli anni 60 durante uno dei suoi viaggi negli Stati Uniti, aveva avuto occasione di veleggiare a bordo dell’imbarcazione del Presidente JF Kennedy.

A seguito dei quella sua esperienza incominciò a progettare un consorzio italiano per lanciare la sfida alla Coppa America, ma l’impresa gli riuscì solo venti anni più tardi, quando insieme al velista Cino Ricci e all’architetto Vallicelli, convinse il presidente e fondatore dello Yacht Club Costa Smeralda, il principe Karim Aga Khan, a costruire la mitica Azzurra imbarcazione tutta Italiana che partecipò all’edizione della America’Cup del 1983 regatando sino alle semifinali. In quella edizione vinsero gli Australiani.

 All’Avvocato piaceva molto anche la vela da crociera e a tal proposito vi segnalo un piccolo libro “In Mare con l’Avvocato” scritto da Alfredo Alocci, suo compagno di viaggio per molti anni, che in collaborazione con il suo equipaggio, racconta le peripezie, gli scherzi e le ricette, un breve ma intenso racconto della vita quotidiana a bordo.

avvocato

Dal libro riporto uno dei piatti più graditi all’Avvocato, spaghetto con ricci e frutti di mare che in seguito prese il nome di una delle sue barche “F100”.

“Spaghetti all’F100″

Lavare i ricci e i frutti di mare con acqua corrente, nel frattempo si prepara il condimento per gli spaghetti, aglio, olio e peperoncino con aggiunta di un bicchiere di vino bianco.

Si fa scaldare il sugo a fuoco vivo si aggiungono i frutti di mare che andranno ad aprirsi col calore.

Mentre cuociono gli spaghetti, si aprono i ricci di mare e con un cucchiaino si estrae la polpa.

Scolati gli spaghetti al dente, li si trasferisce nella pentola del sugo unitamente a quattro cucchiai dell’acqua di cottura. Si fanno saltare per qualche secondo per farli insaporire e poi si spegne il fuoco. Si aggiungono dell’olio e del prezzemolo tritato, si aggiusta di sale e li si gira ancora per qualche secondo. Solo quando gli spaghetti conditi sono su un piatto di portata, pronti per essere serviti, si aggiunge la polpa dei ricci.

A proposito di Vela, una sua massima era:

Mi piace il vento perché non si può comperare.

L’Avvocato Gianni Agnelli, un uomo che tutto il mondo conosceva.

ki vale vela! ki vela vale!

Vi aspetto alla prossima Boa.

Domenico Sermiento

Domenico Sermiento

Personal Advisor at Widiba
Mimmo Sermiento napoletano del ’70: entusiasmo e passione per il mare esprimono la sua solarità nei confronti del viaggio della vita e dei rapporti con le persone. Batterista, predilige la musica jazz e la fusion con l’interior design tra le sue passioni. Segue il tennis ed il golf, ama il Il mare d’inverno ed è velista. La cucina di qualità, una sua grande passione, adora far la spesa e stare ai fornelli. Si occupa di Finanza da oltre 20 anni: da bancario nel ruolo di direttore di filiale negli ultimi 10 e da febbraio scorso come libero professionista nel ruolo di consulente finanziario. La sua massima preferita è: “Ki vale vela! Ki vela vale!”
Domenico Sermiento

Latest posts by Domenico Sermiento (see all)

Comments are closed.